Social

  • 1.jpg
  • 2.jpg
  • 3.jpg
  • 4.jpg

Un intervento su progettazione della Provincia di Siena, per un importo di circa 15 milioni di euro, la variante di San Gimignano apre al traffico veicolare.

Aperta al traffico veicolare la variante esterna all’abitato di San Gimignano, strada di collegamento tra la S.P. n.47 di Castel San Gimignano e la S.P. n.69 di Cellole. Un’arteria che si sviluppa per circa 2,3 km tutta all’esterno dell’abitato con il tracciato stradale in gran parte in fondo valle con due tratti in galleria artificiale per il superamento della conformazione orografica della zona territoriale di Santa Chiara.

Un intervento progettato dalla Provincia di Siena, del valore complessivo di oltre 13 milioni di euro a cui si aggiungono oltre 1,5 milioni di euro per le opere di illuminazione finanziate dalla Regione Toscana e con obiettivo di ridurre il traffico veicolare intorno alle mura storiche della città, in particolare quello di mezzi pesanti, oltre a produrre benefici ambientali che ne derivano per il centro urbano, con diminuzione degli impatti acustici e di inquinamento grazie a flussi veicolari più scorrevoli.
I lavori hanno riguardato, tra l’altro, il completamento di due gallerie, così come la realizzazione dell’intero piano viabile, della pavimentazione stradale, le opere di finiture relative alle barriere stradali di perimetro, la segnaletica verticale e orizzontale, e quelle di riprofilatura delle porzioni della pertinenza stradale.

 

  • 20240327_072952
  • inaugurazione_variante_san_gimignano
  • inaugurazione_variante_san_gimignano_1
  • inaugurazione_variante_san_gimignano_3
  • inaugurazione_variante_san_gimignano_4
  • inaugurazione_variante_san_gimignano_6
  • inaugurazione_variante_san_gimignano_8