Social

iten
  • 1.jpg
  • 2.jpg
  • 3.jpg
  • 4.jpg

Servizi Trasporto Autorizzati

Ai sensi dell’art. 14 della L.R.42 del 31 luglio 1998 NORME PER IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE la Provincia provvede a dare il nullaosta o autorizzazione  a servizi  di trasporto pubblico autorizzati che percorrono in parte (su almeno due dei comuni della medesima provincia)  ed in  tutto il territorio provinciale; sta invece ai comuni la competenza autorizzativa su servizi che attraversano esclusivamente il proprio comune ed alla Regione la competenza autorizzativa sui servizi che attraversano parte di almeno due province (previo nullaosta delle province attraversate).

Il Servizio provinciale

  • fornisce assistenza tecnico-amministrativa per le istruttorie e le verifiche e valutazione dei casi locali e di area vasta, comprensivo dei sopralluoghi per l’individuazione dei luoghi di fermata
  • collabora con la Regione Toscana per definire e integrare, tramite appositi accordi, le politiche di sviluppo  e gestione dei servizi ferroviari locali
  • partecipa al Progetto MOSAICO per la mobilità sostenibile, finanziato dal Ministero  dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, curato dalla partecipata Terre di Siena Lab Srl
  • partecipa al percorso di programmazione e sviluppo VIANDANTE, CON TRASPORTO, avviato dalla Regione Toscana, curato da Anci Toscana per l’avvio di progetti di trasporto integrato
  • nell'ambito dello sviluppo dell’inter-connessioni del trasporto su ferro e su gomma partecipa al Progetto “Stazione dell’Alta Velocità (AV) nella stazione di Chiusi-Chianciano Terme”
  • assiste i comuni nell'avvio di progetti locali per lo sviluppo dell’inter-modalità, dell’accessibilità  ai servizi pubblici ed infrastrutture di servizio   locali e d’area vasta, delle reti per la mobilità slow con intese per l’integrazione del trasporto pubblico ed il trasporto delle biciclette sui mezzi pubblici.

Le comunicazioni e richieste in materia di T.P.L. possono essere  trasmesse alla PEC istituzionale Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e via mail al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..