Sei in: Home > URP > Tributi e canoni > Tributi Canoni e Proventi
RESPONSABILI
Dirigenti
Responsabile A.P.
CAMPAGNE Campagna di sicurezza stradale per la prevenzione degli incidenti causati da fauna selvatica redArrowVedi tutte
TEMI Francigena Mobilità dolce redArrowVedi tutti
Vetrina Immobiliare
Centri per l'impiego
Terre di Siena Green
Terre di Siena
Nuovo PTCP vigente
SIT - Sistema informativo territoriale
Tributi e canoni
stampa

Tributi Canoni e Proventi

L’imposta provinciale di trascrizione (IPT) può essere istituita dalle Province, nel rispetto dell’articolo 56 del Decreto Legislativo n.446 del 1997, e viene applicata alle formalità di iscrizione, trascrizione e annotazione dei veicoli nel Pubblico Registro Automobilistico (P.R.A.). Le misure dell’imposta sono stabilite sulla base del decreto del Ministero dell’Economia e Finanze e le amministrazioni provinciali possono aumentarle fino a un massimo del 30%. Per la Provincia di Siena, la riscossione dell’imposta è affidata all’Automobile Club d’Italia (A.C.I.), sulla base di una specifica convenzione, e il versamento deve essere eseguito al momento della richiesta di formalità al P.R.A. presso l'ufficio dell'ACI-PRA o presso gli "Sportelli telematici dell'automobilista".

Il soggetto chiamato a corrispondere l’imposta è l'acquirente del veicolo oppure il soggetto nell'interesse del quale viene compiuta l'iscrizione o l'annotazione. Il pagamento è previsto:

  • per le formalità di prima iscrizione di veicoli al P.R.A., entro 60 giorni dalla data di effettivo rilascio dell'originale della carta di circolazione;
  • per le formalità di trascrizione, iscrizione e annotazione relative ai veicoli già iscritti al P.R.A., entro 60 giorni dalla data di formazione dell'atto;
  • per gli atti societari e giudiziari, dove il termine per la richiesta delle formalità e del pagamento decorre dal sesto mese successivo alla pubblicazione nel registro delle imprese e, comunque, entro 60 giorni dall’effettiva restituzione alle parti dopo i rispettivi adempimenti. 

 

Le misure dell’Ipt sono state modificate, ai sensi dell'articolo 17, comma 6, del Decreto Legislativo n. 68 del 2011, in modo da sopprimere la previsione specifica sulla tariffa per gli atti soggetti a Iva e determinare la relativa misura secondo i criteri vigenti per gli atti non soggetti a Iva. La soppressione - in base all'articolo 1, comma 12, del Decreto Legge n.138 del 2011, convertito con Legge n.148 del 2011 - ha efficacia a partire dalla data di entrata in vigore della Legge di conversione del Decreto (17 settembre 2011), anche in assenza del Decreto del Ministero dell'economia e delle finanze. Il Decreto Legislativo n. 68 del 2011 prevede anche che, con il disegno di legge di stabilità, il governo promuova il riordino dell'Imposta Provinciale di Trascrizione, che, ad oggi, non è stato ancora ridefinito.

 

Normativa

  • Regolamento IPT su formalità di trascrizione, iscrizione e annotazione dei veicoli - Richieste al Pubblico Registro Automobilistico (P.R.A.) 
  • Articolo 56 Decreto Legislativo n. 446 del 15.12.1997, così come modificato e integrato dall'articolo 1 del Decreto Legislativo n.506 del 30.12.1999, dall'articolo 33, comma 11 e dall'articolo 54  della Legge n.388 del 23.12.2000 e dall'articolo 1, comma 154, della Legge n.296 del 27.12.2006;
  • Decreto Ministeriale n.435 del 27.11.1998 (che ha approvato il regolamento previsto dal comma 11)
  • Articolo 3, comma 13 bis, del Decreto Legge n.185 del 29.11.2008, aggiunto dalla relativa Legge di conversione n.2 del 28.1.2009; 
  • Articolo 17, comma 6-8, del Decreto Legislativo n.68 del 6.5.2011;
  • Articolo 1, comma 12, del Decreto Legge n.138 del 13.8.2011, convertito con Legge n. 148 del 14.9.2011. 

 

Contenuto aggiornato al: 14/11/2017 17:09