Sei in: Home > URP > Tributi e canoni > Canone di occupazione di spazi e aree pubbliche (Cosap) > Installazione di mezzi pubblicitari
RESPONSABILI
Dirigenti
Responsabile A.P.
CAMPAGNE Campagna di sicurezza stradale per la prevenzione degli incidenti causati da fauna selvatica redArrowVedi tutte
TEMI Francigena Mobilità dolce redArrowVedi tutti
Vetrina Immobiliare
Centri per l'impiego
Nuovo PTCP vigente
SIT - Sistema informativo territoriale
Tributi e canoni
stampa

Installazione di mezzi pubblicitari

La pubblicità sulle strade è disciplinata dal “Codice della Strada”, Decreto legislativo n.285 del 30 aprile 1992  (C.d.S.), dal Regolamento di esecuzione e di attuazione del Codice della Strada” - D.P.R. n.495 del 16 dicembre 1992 (Reg. C.d.S.) e dalle disposizioni del regolamento per la disciplina delle autorizzazioni, delle concessioni e del canone di occupazione di spazi e aree pubbliche. Per mezzi pubblicitari si intendono:

  • Insegne di esercizio (articolo 47, comma 1, Reg. C.d.S.): insegne installate nella sede dell’attività a cui si riferisce o nelle pertinenze accessorie della stessa (ad esempio bar, fabbrica, negozio, banca o altro);
  • Preinsegna (articolo 47, comma 2, Reg. C.d.S.): scritta finalizzata all’indicazione direzionale della sede di una determinata attività. La preinsegna non può essere luminosa, né per luce propria né per luce indiretta;
  • Sorgenti luminose (articolo 47, comma 3, Reg. C.d.S.): qualsiasi corpo illuminante che, diffondendo luce, illumina aree, fabbricati o manufatti;
  • Cartello pubblicitario (articolo 47, comma 4, Reg. C.d.S.): manufatto finalizzato alla diffusione di messaggi pubblicitari;
  • Striscione, locandina o stendardo (articolo 47, comma 5, Reg. C.d.S.): impianti privi di rigidezza il cui posizionamento è ammesso solo per installazioni di carattere temporaneo di durata inferiore a un anno;
  • Bandiere su pali: se contengono nomi di esercizi privati, si assimilano ai cartelli pubblicitari e sono soggette al Regolamento di esecuzione e di attuazione del Codice della Strada” - D.P.R. n.495 del 16 dicembre 1992 (Reg. C.d.S.);
  • Totem: possono essere installati esclusivamente nella proprietà privata, all’interno del resede in cui si svolge l’attività;
  • Segno orizzontale reclamistico (articolo 47, comma 6, Reg. C.d.S.): non è consentita l'apposizione di segni orizzontali reclamistici sulla sede stradale e sulle sue pertinenze;
  • Impianti pubblicitari di servizio (articolo 47, comma 7 e articolo 51, comma 8, Reg. C.d.S.): sono ammessi esclusivamente all’interno dei centri abitati e, nel loro posizionamento, occorre tenere conto dei divieti imposti dall’ articolo 51, comma 3, e delle distanze previste dall’ articolo 51, comma 4 del Reg. C.d.S. (nel rispetto dell’ articolo 23, comma 1 del Codice della Strada);
  • Pubblicità effettuata con veicoli e rimorchi per conto di terzi: lungo le strade provinciali o in vista di esse, non è consentita la pubblicità effettuata con veicoli e rimorchi per conto di soggetti terzi;
  • Impianti pubblicitari a messaggio variabile: sia fuori che dentro i centri abitati, non è consentita l’installazione di mezzi pubblicitari a messaggio variabile. 

 

La normativa

  • Decreto Legislativo n.446 del 15.12.1997, articoli 52 e 63;
  • Decreto Legislativo n.285 del 30.04.92 - Codice della Strada (C.d.S.)
  • D.P.R. n.495 del 16.12.92 - Regolamento di esecuzione e di attuazione del C.d.S. – (Reg. C.d.S.) e successive integrazioni e modificazioni
  • Regolamento per la disciplina delle autorizzazioni e concessioni e del canone di occupazione di spazi e aree pubbliche

 

Contenuto aggiornato al: 02/03/2012 16:08