Sei in: Home > News > Trasporto pubblico locale: a breve verrà istituito un Ufficio Territoriale
CAMPAGNE Campagna di sicurezza stradale per la prevenzione degli incidenti causati da fauna selvatica redArrowVedi tutte
TEMI Francigena Mobilità dolce redArrowVedi tutti
Vetrina Immobiliare
Centri per l'impiego
Nuovo PTCP vigente
SIT - Sistema informativo territoriale
Trasporto pubblico locale: a breve verrà istituito un Ufficio Territoriale
stampa
11-Gennaio-2018

Trasporto pubblico locale: a breve verrà istituito un Ufficio Territoriale

Nel pomeriggio del 9 gennaio 2018 si è svolto un importante incontro in Provincia sul tema del Trasporto Pubblico Locale. Erano presenti per la Provincia il Presidente Nepi e i tecnici dell’Ufficio Trasporti, per la Regione Toscana il consulente dott. Perferi e i tecnici della struttura regionale e per i comuni i sindaci, assessori e tecnici degli uffici competenti.
L’occasione è stata l’avvio della nuova stagione di servizi gestiti direttamente dalla Regione sulla base di un contratto cosiddetto “ponte”, in attesa che si definiscano le annose que-stioni giuridico-amministrative che non hanno ancora consentito di assegnare il lotto unico regionale a una delle due società concorrenti.
Durante la discussione sono state in particolare sottolineate le principali novità rispetto al passato (lotto regionale e non più provinciale, contratto e non più affidamento con atti d’obbligo delle province, etc.) e la necessità di gestire in forma collaborativa e associata alcune attività eminentemente operative che hanno specifiche caratteristiche locali.
Per questa ragione la Provincia provvederà nelle prossime settimane ad istituire un Ufficio Territoriale, partecipato dal Comune di Siena e dai comuni delle linee urbane che vorranno aderire (o delegare la Provincia), col fine di costituire una struttura territoriale di supporto alle scelte gestionali e operative della Regione Toscana.
Oggi il contratto ponte e domani il definitivo affidamento della gara sul lotto unico regionale, consentiranno di sfruttare, ai fini del miglioramento della qualità dei servizi, tutte le opportunità garantite dalle economie di scala offerte dal lotto unico.