Sei in: Home > News > Progetto per i giovani: avviso di selezione
CAMPAGNE
redArrowVedi tutte
TEMI Mobilità dolce redArrowVedi tutti
Vetrina Immobiliare
SIT - Sistema informativo territoriale
Nuovo PTCP vigente
Progetto per i giovani: avviso di selezione
stampa
14-Maggio-2020

Progetto per i giovani: avviso di selezione

La Provincia di Siena partecipa all’ Avviso, allegato sotto, per la selezione di 12 giovani (n. 6 femmine e n. 6 maschi) da impiegare nel progetto “G.E.A. TOS. - GIOVANI ENERGIE PER L'AMBIENTE IN TOSCANA”  finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale.  

Il suddetto progetto, promosso da UPI Toscana (Unione Province Italiane) in qualità di Capofila, unitamente alle Province partner di  Arezzo, Pisa e Siena ed ai seguenti partner:

- Sei Toscana, soggetto gestore del servizio di raccolta dei rifiuti nel bacino dell’ATO Toscana Sud;

- AISA Impianti SPA, società a controllo pubblico partecipata dal Comune di Arezzo e da altri Comuni della provincia di Arezzo, proprietaria e gestrice dell'Impianto di recupero integrale dei rifiuti di San Zeno;

-Geofor, soggetto gestore della raccolta differenziata, dello smaltimento dei rifiuti, della raccolta porta a porta e del ritiro di materiale ingombrante in numerosi comuni della Provincia di Pisa

è risultato tra i primi 10 progetti finanziati per l'iniziativa Azione provincE giovani, che promuove interventi integrati in materia di politiche giovanili, ottenendo un contributo di 60.000 € .

 

Il progetto, partendo da un’analisi del territorio di riferimento delle Province interessate, va ad individuare, per ciascuna Provincia, un luogo “sensibile”, che necessita di “riqualificazione”. 

 

Per la Provincia di Siena , la selezione prevede l’individuazione di n. 4 giovani (n. 2 maschi e n. 2 femmine) di età compresa tra i 18 e i 27 anni, residenti in Provincia di Siena o ivi domiciliati per motivi di studio propri o per motivi di studio o di lavoro di almeno uno dei genitori.

 

L’obiettivo generale del progetto è quello di educare la cittadinanza sull’utilizzo corretto dei beni e degli spazi comuni, che si declina, a sua volta, in una molteplicità di obiettivi.

La realizzazione del progetto prevede le seguenti azioni: 

Fase 1: 

  •  Attività di formazione rivolta ai giovani selezionati, svolta a cura delle Aziende Partner di progetto addette alla raccolta e gestione del ciclo dei rifiuti, sui temi: raccolta differenziata intelligente; riciclo e riutilizzo; dispositivi di sicurezza; cenni sulla normativa di riferimento.   Il monte orario di formazione sarà di almeno 20 ore d'aula e 20 in “job training”. 

Fase 2:  

  • Attività di pulitura, raccolta dei rifiuti e ripristino della fruibilità da parte di giovani che di questi territori fanno parte, perché diventino protagonisti della cura dell’Ambiente. Interventi sui terreni per svolgere attività di raccolta rifiuti e differenziazione (i giovani opereranno in affiancamento ai tecnici operatori delle Aziende partner, dotati di ogni necessaria attrezzatura DPI e strumentazione); 
  • Incontri formativi nelle scuole nell’ambito dei quali i giovani selezionati si faranno promotori della trasmissione di informazioni sugli stili di vita responsabili e virtuosi, in tema di consumi sostenibili, cura del territorio e prevenzione dell'inquinamento. Gli incontri riguardano almeno tre classi/Assemblee degli studenti per ciascuna Provincia;
  • Attività di promozione per l’organizzazione degli eventi relativi alla "Festa della Riappropriazione" e all’inaugurazione dei terreni restituiti al pubblico utilizzo, con apposizione delle targhe di richiamo al progetto finanziato.  

Al termine del periodo di formazione, ai partecipanti selezionati verrà corrisposto un compenso in forma di buoni o beni per un valore di Euro 500 mensili per la durata di 3 mesi. Sono garantite le coperture assicurative INAIL e responsabilità civile, nonché, se necessari, i dispositivi di sicurezza di cui al S.Lgs n.81/2008.

La domanda di partecipazione, con l’indicazione della Provincia prescelta, deve essere presentata a UPI Toscana in qualità di Ente Capofila.

 La domanda, corredata della documentazione prescritta, spedita, tramite posta ordinaria o raccomandata oppure inviata tramite posta elettronica all’indirizzo greta.faieta@upitoscana.it o info@upitoscana.it o tramite posta certificata al seguente indirizzo di PEC: postacertificata@pec.upitoscana.it

entro e non oltre le ore 12:00 del 31 maggio utilizzando il modulo allegato.

 

redArrow Bando Progetto  (dimensione: 242kb | data aggiornamento: 14/05/2020 17:57) redArrow Domanda Candidatura  (dimensione: 175kb | data aggiornamento: 14/05/2020 17:58)