Sei in: Home > News > Polizia Provinciale: fermata caccia con mezzi non consentiti e maltrattamento animali
CAMPAGNE Campagna di sicurezza stradale per la prevenzione degli incidenti causati da fauna selvatica redArrowVedi tutte
TEMI Francigena Mobilità dolce redArrowVedi tutti
Vetrina Immobiliare
Centri per l'impiego
Terre di Siena Green
Terre di Siena
Nuovo PTCP vigente
SIT - Sistema informativo territoriale
Polizia Provinciale: fermata caccia con mezzi non consentiti e maltrattamento animali
stampa
31-Marzo-2014

Polizia Provinciale: fermata caccia con mezzi non consentiti e maltrattamento animali

Nei giorni scorsi la Polizia Provinciale di ha denunciato una persona residente nel Comune di Sovicille per maltrattamento di animali e cattura con metodi non consentiti di piccoli volatili, quali cardellini o cinciallegre, all’interno del proprio orto e in una zona soggetta a divieto di caccia.
 

Gli agenti della Polizia provinciale, intervenuti su segnalazione di un cittadino, hanno scoperto i due mezzi vietati per la cattura - steli di girasole coperti di colla topicida e una sorta di trappola realizzata con alcune reti e pronta a scattare su una mangiatoia appositamente preparata - e fermato il proprietario dell’orto men-tre stava sottraendo alcuni volatili dalle trappole. Gli agenti hanno disattivato immediatamente le trappole e affidato i volatili alle cure dei veterinari del Centro di Recupero Fauna Selvatica di Semproniano, per poi denunciare l’uomo alla Procura della Repubblica per caccia di specie particolarmente protette, in periodo di di-vieto generale, con mezzi non consentiti, in zona di divieto di caccia e per maltrattamento animali.