Sei in: Home > News > Giovedì 29 maggio torna a riunirsi il consiglio provinciale
CAMPAGNE Campagna di sicurezza stradale per la prevenzione degli incidenti causati da fauna selvatica redArrowVedi tutte
TEMI Francigena Mobilità dolce redArrowVedi tutti
Vetrina Immobiliare
Centri per l'impiego
Nuovo PTCP vigente
SIT - Sistema informativo territoriale
Giovedì 29 maggio torna a riunirsi il consiglio provinciale...
stampa
26-Maggio-2014

Giovedì 29 maggio torna a riunirsi il consiglio provinciale

Giovedì 29 maggio alle ore 9.30 torna a riunirsi il consiglio provinciale di Siena. I consiglieri saranno chiamati ad affrontare diciannove punti all’ordine del giorno, tra i quali interrogazioni, mozioni e ordini del giorno. Nel corso della seduta il consiglio si pronuncerà sulla ratifica della deliberazione della giunta provinciale n. 95 del 13 maggio scorso “Variazione al Bilancio di previsione per l'esercizio 2014, variazione al Bilancio pluriennale 2014/2016 e variazione al Piano triennale delle opere pubbliche 2014/2016” e sulla ratifica della deliberazione della giunta provinciale n. 97 del 20 maggio scorso “Variazione al Bilancio di previsione per l'esercizio 2014”.

 

Interrogazioni. Sono due le interrogazioni presentate dal consigliere Antonio Falcone (Rifondazione-Partito Comunista) a cui risponderà la giunta provinciale e riguardano l’edificio sede della ex APT di Chianciano Terme e le attività svolte dall’assessore allo sviluppo di Chianciano Terme, Marco Macchietti. I consiglieri Donatella Santinelli e Marco Andreassi (PDL) presenteranno, inoltre un’interrogazione sull’Istituto scolastico Monna Agnese di Siena.

 

Mozioni. Nel corso della seduta sarà portata portate all’attenzione del consiglio la mozione dal consigliere Giovanni Di Stasio (Toscana Federata) sul Consorzio Terrecablate.

 

Ordini del giorno. Il consiglio, poi, discuterà alcuni ordini del giorno, a partire da quelli presentati dal consigliere Giovanni Di Stasio (Toscana Federata) per la riappropriazione della sovranità economica e il disegno di legge n.245/2013 in materia di “contrasto dell'omofobia e della transfobia”. Seguiranno gli ordini del giorno presentati dal consigliere Francesco Michelotti (Fratelli d’Italia-Centrodestra Nazionale) sulla vicenda dei militari italiani detenuti in India.

 

Altri punti. Nel corso del consiglio, inoltre, saranno affrontati tra gli altri punti all’Odg la dismissione della partecipazione della Provincia di Siena in Fidi Toscana Spa; le modifiche statutarie dell’Ente Nazionale Mostra Vini – Enoteca Italiana; il trasferimento al patrimonio provinciale di beni dello Stato posti nel Comune di Torrita di Siena; le declassificazioni e dismissioni di tratti di strade provinciali non funzionali alla viabilità principale; la presa in carico di porzioni di terreno della Sp 65/a “di Vivo d’Orcia” costituenti già pertinenze stradali nel Comune di Castiglione d’Orcia, attualmente in carico a soggetti privati e la permuta di terreni fra la Provincia e il Signor Piero Lorenzo Giadrossi e la Signora Rosalba Bella a seguito di variante tracciato della Sp 9 “di Pievasciata” in Loc. Fornacelle nel Comune di Castelnuovo Berardenga.