Sei in: Home > News > Edilizia scolastica fra le priorità della Provincia, con interventi sull’Istituto “A.Avogadro” di Abbadia San Salvatore
CAMPAGNE Campagna di sicurezza stradale per la prevenzione degli incidenti causati da fauna selvatica redArrowVedi tutte
TEMI Francigena Mobilità dolce redArrowVedi tutti
Vetrina Immobiliare
Centri per l'impiego
Terre di Siena Green
Terre di Siena
Nuovo PTCP vigente
SIT - Sistema informativo territoriale
Edilizia scolastica fra le priorità della Provincia, con interventi sull’Istituto “A.Avogadro” di Abbadia San Salvatore
stampa
04-Giugno-2014

Edilizia scolastica fra le priorità della Provincia, con interventi sull’Istituto “A.Avogadro” di Abbadia San Salvatore

L’edilizia scolastica rimane una delle priorità della Provincia di Siena fino all’ultimo giorno di attività istituzionale. A confermarlo è il pacchetto di interventi che stanno interessando l’Istituto tecnico-industriale “A. Avogadro” di Abbadia San Salvatore, con il completamento del miglioramento sismico e dell’adeguamento dell’impianto termico, avviati negli ultimi anni, insieme alla manutenzione di coperture e controsoffitti. L’amministrazione provinciale ha segnalato come prioritari al Governo questi e altri interventi, per l’assegnazione di fondi sull’edilizia scolastica e l’esclusione dal patto di stabilità delle risorse necessarie.

 

“La Provincia di Siena - afferma il presidente Simone Bezzini - sta lavorando su diversi fronti per sbloccare più investimenti possibili, con uno sforzo straordinario che ci vede impegnati in questi giorni prima della ‘gestione ordinaria’ prevista dalla fase transitoria. Una delle priorità è sicuramente l’edilizia scolastica, dove le scuole superiori, finora di competenza delle Province, rappresentano una parte importante del patrimonio immobiliare e ricoprono un ruolo fondamentale nei percorsi formativi delle giovani generazioni. Per questo motivo, invitiamo il Governo, che ha annunciato investimenti significativi nell’edilizia scolastica, a porre at-tenzione anche alle scuole superiori”.

 

Completamento del miglioramento sismico. L’intervento di miglioramento sismico dell’Istituto “A. Avo-gadro” interesserà il lotto di Chimica e la palestra, con un investimento complessivo di circa 800 mila euro finanziato quasi interamente con il contributo CIPE legato ai finanziamenti previsti dalla legge n.289 del 2002 per la messa in sicurezza degli edifici scolastici che insistono sul territorio delle zone soggette a rischio sismi-co. Dopo l’approvazione del progetto esecutivo, è in corso la procedura di gara per l’affidamento dei lavori, previsto entro il mese di giugno al fine di consentire la realizzazione di gran parte dell’intervento durante la chiusura estiva della scuola.

 

L’opera completerà il progetto di miglioramento sismico dell’intero edificio, che negli anni passati ha interessato il lotto di Meccanica, con un investimento di circa 380 mila euro finanziato con contributo CIPE e fondi della legge n.23 del 96 sull’edilizia scolastica, e le parti non strutturali, per un importo di circa 250 mila euro, con il contributo della Fondazione Mps.

 

Altri interventi di manutenzione. L’Istituto è stato interessato recentemente anche da lavori di sistemazione di una porzione della copertura del lotto di Meccanica, oggetto di alcune infiltrazioni, per un investimento complessivo di circa 75 mila euro, finanziato con contributi previsti dal Decreto del 3 ottobre 2012 sul Piano straordinario di messa in sicurezza degli edifici scolastici. Sullo stesso immobile, l’amministrazione provinciale di Siena ha predisposto due progetti esecutivi di manutenzione straordinaria, che potrebbero essere immediatamente cantierabili qualora si rendessero disponibili le risorse necessarie. I due interventi riguardano il rifacimento della copertura del lotto di Meccanica e il completamento del lotto di Chimica - con la sostituzione degli infissi interni e il rifacimento degli spogliatoi della palestra, per un importo complessivo di circa 500 mila euro - e il rifacimento dell’impianto di riscaldamento del lotto di Meccanica - per una spesa di circa 235 mila euro - che completerebbe l’adeguamento dell’impianto a servizio dell’intero edificio avviato negli anni scorsi. Su questo fronte, la Provincia ha realizzato, la scorsa estate e con fondi propri, un intervento di rifacimento dell’impianto di riscaldamento del lotto di Chimica per circa 190 mila euro.