Sei in: Home > News > Dalla Provincia di Siena nuove risorse per evitare ulteriori tagli al Tpl
CAMPAGNE Campagna di sicurezza stradale per la prevenzione degli incidenti causati da fauna selvatica redArrowVedi tutte
TEMI Francigena Mobilità dolce redArrowVedi tutti
Vetrina Immobiliare
Centri per l'impiego
Nuovo PTCP vigente
SIT - Sistema informativo territoriale
Dalla Provincia di Siena nuove risorse per evitare ulteriori tagli al Tpl
stampa
Marco Macchietti 07-Ottobre-2011

Dalla Provincia di Siena nuove risorse per evitare ulteriori tagli al Tpl

Nuove risorse sono state stanziate dalla Provincia di Siena, in via del tutto straordinaria, per scongiurare ulteriori riduzioni ai servizi extraurbani. I 263 mila euro messi in campo, che serviranno per arrivare alla fine del 2011 senza introdurre nuove riduzioni delle corse, si vanno ad aggiungere ai circa 1 milione e 500 mila euro già stanziati dall’inizio dell’anno. “La riduzione dei trasferimenti da parte del governo - spiega l’assessore provinciale ai trasporti, Marco Macchietti - ci ha imposto per il 2011 un taglio di circa l’8 per cento delle percorrenze. Insieme alla Regione, ai Comuni e all’azienda, abbiamo lavorato affinché i tagli venissero diluiti il più possibile, ma senza lo stanziamento di ulteriori risorse non saremmo riusciti ad arrivare alla fine dell’anno evitando nuove razionalizzazioni nelle corse extraurbane. Abbiamo fatto tutti uno sforzo straordinario - continua Macchietti - per dare risposte ai territori e creare minore disagio possibile ai cittadini”. Complessivamente, per il 2011 la Provincia di Siena ha stanziato per il trasporto pubblico locale oltre 1,7 milioni di euro, a cui si aggiungono circa 3,8 milioni stanziati dai 36 Comuni e 16 milioni di euro messi a disposizione della Regione Toscana.

Nuove razionalizzazioni nel 2012. “Lo sforzo enorme degli enti locali e della Regione per evitare lo smantellamento del trasporto pubblico locale a fronte del progressivo disimpegno del governo apre uno scenario ancora più difficile per il 2012. Nel nuovo anno - spiega l’assessore - dovremmo fare i conti con una riduzione dei trasferimenti da parte della Regione di circa il 2,5 per cento e con l’adeguamento all’inflazione dei corrispettivi che dobbiamo riconoscere all’azienda, oltre alle risorse non previste che abbiamo messo in campo per evitare nuovi tagli al servizio da qui alla fine del 2011. Tre elementi che, insieme, si tradurranno in circa 700 chilometri in meno di corse e quindi in una nuova riduzione delle percorrenze. Il 2012 sarà un anno transitorio in attesa della gara unica novennale del 2013, ma stando agli elementi che abbiamo ad oggi, non ci sono certezze di poter continuare a garantire, in provincia di Siena, il livello di servizio di trasporto pubblico a cui i nostri cittadini sono stati abituati”.

Verso la gara unica del 2013. “Nel 2013 le risorse che la Regione metterà a disposizione per il Tpl sono, infatti, di 160 milioni di euro, contro i 220 milioni stanziati nel 2010, prima dei drammatici tagli del governo. La Regione Toscana sta facendo uno sforzo straordinario se pensiamo che prima quei finanziamenti venivano interamente da trasferimenti statali e adesso arriveranno per la stragrande maggioranza da risorse proprie. Se certamente - conclude Macchietti - è apprezzabile l’impegno della Regione, ritengo, però, che servano criteri certi ed equi per la ripartizione delle risorse tra le diverse zone della Toscana. Occorre, infatti, che nel definire questi indirizzi si tenga conto, in maniera rigorosa, delle caratteristiche del nostro territorio e della necessità di tutelare la qualità dei servizi fin qui raggiunta. Siamo consapevoli dell’imponente sforzo di innovazione che ci aspetta e delle scelte coraggiose che dovremo assumere, ma questo dovrà avvenire evitando che si creino disparità nell’accesso al diritto alla mobilità dei cittadini”.