Sei in: Home > Aree tematiche > Territorio > Sistema informativo territoriale (SIT)
Territorio
stampa

Sistema informativo territoriale (SIT)

Il Sistema Informativo Territoriale (SIT) costituisce il riferimento conoscitivo fondamentale per l'elaborazione e la valutazione degli strumenti della pianificazione territoriale e per la verifica dei loro effetti. Il Settore Assetto del territorio provvede all'organizzazione dell'informazione geografica, al suo aggiornamento e alla sua diffusione a tutti i soggetti interessati (cittadini, professionisti ed enti locali). Tra i servizi collegati con cui è possibile consultare o avere informazioni sulle banche dati geografiche in modalità on line ci sono anche il progetto Si.Gi. (Sistema Informativo Geografico Integrato) e il progetto INTERGEO (Sportello Territoriale Integrato della Toscana).

 

Cos’è il SIT. E un archivio di dati in formato digitale costituito da un nucleo portante di cartografia numerica (territorializzazione dei dati) e da una serie di archivi alfanumerici di descrizione degli oggetti e fenomeni e da una corona di pacchetti applicativi che permettono analisi e interrogazioni. Il SIT, mediante un'architettura relazionale permette di "legare" al database cartografico fenomeni fisici e ambientali non direttamente correlabili a puntuali entità territoriali, seppure a esse strettamente connesse, quali fattori socioeconomici e demografici, normative, statistiche ecc. Il SIT è indispensabile anche per gli studi sulle trasformazioni territoriali e ambientali proprie delle valutazioni d'impatto sia ambientale che di eventi calamitosi.

 

Consultazione della documentazione dei dati del SIT. La documentazione dei dati costituisce l'archivio dei dati raggruppati per tematiche (aria, acqua, suolo, territorio, risorse, agricoltura, attività commerciali e industriali, turismo, ecc). Ciascun dato geografico viene descritto da una serie di informazioni definite metadata, cioè il "dato relativo al dato". Queste permettono al potenziale utente di valutare rapidamente e semplicemente il dato geografico. Per mezzo dei metadata l'utente accede a una serie di informazioni su chi ha prodotto il dato, in quale modo e in base a quali fonti, su qual è il contenuto informativo e su come fare per ottenerlo. Documentare i dati geografici è importante anche per far conoscere le banche dati disponibili a tutti i possibili utenti ed evitare così la creazione di inutili e costosi duplicati da parte di enti diversi.  

Come fare domanda di consultazione. La domanda per richiedere la consultazione e l'acquisizione di cartografia, aerofotogrammi, dati e archivi numerici deve essere presentata compilando il modulo che è possibile scaricabile dalla sezione La modulistica o richiedere inviando una e-mail a claudio.torsellini@provincia.siena.it

 

Accedi alla consultazione cartografica

 

 

La normativa

redArrow D.G.P. n. 394/1999, Approvazione della "Disciplina per la consultazione e l'acquisizione di cartografia, aerofotogrammi, dati e archivi numerici"  (dimensione: 219kb | data aggiornamento: 01/03/2012 13:16) redArrow D.G.P. n. 6/2002, Aggiornamento del tariffario dell'archivio cartografico  (dimensione: 839kb | data aggiornamento: 01/03/2012 13:16)

 

La modulistica

redArrow Modulo richiesta materiale cartografico  (dimensione: 85kb | data aggiornamento: 01/03/2012 13:16)

 

Contenuto aggiornato al: 30/03/2016 08:00