Sei in: Home > Aree tematiche > Cultura > Partecipazione e sostegno a fondazioni e istituzioni culturali
RESPONSABILI
Dirigente
Referente
CAMPAGNE Campagna di sicurezza stradale per la prevenzione degli incidenti causati da fauna selvatica redArrowVedi tutte
TEMI Francigena Mobilità dolce redArrowVedi tutti
Vetrina Immobiliare
Centri per l'impiego
Terre di Siena Green
Terre di Siena
Nuovo PTCP vigente
SIT - Sistema informativo territoriale
Cultura
stampa

Partecipazione e sostegno a fondazioni e istituzioni culturali

La Provincia di Siena è impegnata a sostenere le attività e la crescita di Fondazioni e Istituzioni che operano sul territorio nel campo della tutela e della valorizzazione dei beni culturali, della promozione della lettura, della conservazione della memoria storica e di ogni forma espressiva, dal teatro alla musica.

Di seguito, una panoramica e una sintetica descrizione delle Fondazioni e delle Istituzioni partecipate e sostenute dalla Provincia di Siena.

 

La Fondazione Musei Senesi 

La Fondazione, nata nel 2003, riunisce in un unico sistema museale 43 musei diffusi nei territori della provincia di Siena dedicati ai diversi aspetti del patrimonio culturale (arte e archeologia, antropologia ed etnografia, scienza e natura), al fine di preservare e valorizzare al meglio ed in modo unitario le meraviglie di una terra che guarda al futuro nella consapevolezza della storia straordinaria di cui è portatrice. L’amministrazione provinciale di Siena, che fin dai primi anni novanta, è stata promotrice del circuito dei Musei Senesi con il supporto delle Soprintendenze, dei Comuni, delle Curie, della Fondazione e della Banca Monte dei Paschi e dell’Università degli Studi di Siena, è l’ente fondatore della Fondazione dei Musei Senesi. Una rete capillare di musei accompagna alla scoperta delle diverse anime dei territori che costituiscono la provincia di Siena: la Val d’Elsa, il Chianti, Siena, le Crete, la Val di Merse, la Val d’Orcia e il Monte Amiata, la Val di Chiana. Sette terre in una per un vero e proprio museo a cielo aperto fatto di preziose testimonianze archeologiche, di straordinari capolavori artistici, di saperi, usi e costumi delle comunità che li hanno determinati, in un dialogo continuo tra uomo e natura che plasma e modella da secoli la quintessenza della Toscana.

Per saperne di più www.museisenesi.org

 

Fondazione Accademia Musicale Chigiana

L’Accademia Musicale Chigiana fu fondata dal Conte Guido Chigi Saracini nel 1932 con il fine di organizzare corsi di perfezionamento per musicisti e cantanti classici. Il fondatore, oltre a prodigare i suoi beni materiali e a mettere a disposizione il suo magnifico palazzo appositamente restaurato e riadattato, riuscì a chiamare a Siena molti musicisti di fama mondiale per ricoprire la carica di docenti dei vari corsi. Basterà ricordare fra gli altri, nel corso del tempo, Pablo Casals, Antonio Guarnieri, Alfredo Casella, Sergiu Celibidache, Andrés Segovia, André Navarra, Riccardo Brengola, Goffredo Petrassi, Carlo Maria Giulini, Salvatore Accardo, Bruno Giuranna, Kenneth Gilbert, Severino Gazzelloni, Franco Gulli, Oscar Ghiglia, Luis Bacalov, Lilya Zilberstein. Nel periodo invernale si tengono presso l’Accademia i concerti “Micat in Vertice”, e nel periodo estivo, programmate nelle località più suggestive del territorio senese, i concerti per la manifestazione Estate Musicale Chigiana, con la partecipazione di musicisti e cantanti di fama mondiale come Boris Belkin, Jurij Bashmet, Joaquin Achucarro, Raina Kabaivanska. L’attuale direttore artistico è il Maestro Aldo Bennici. La Provincia di Siena partecipa con un proprio rappresentante alla conduzione dell’Accademia Chigiana costituitasi in Fondazione nel 1961 ed eroga un contributo ordinario annuale a fronte delle attività didattiche e concertistiche programmate.

Per saperne di più www.chigiana.it

 

Fondazione Siena Jazz 

La Fondazione Siena jazz è nata come associazione nel 1977, ricostituitasi in un'associazione mista tra pubblico e privato nel 1991 e trasformatasi infine nel 2005 in Fondazione con il nome Siena Jazz - Accademia nazionale del jazz. Dalla sua nascita si è sempre impegnata per la valorizzazione, la diffusione e l’insegnamento della musica jazz e delle sue numerose derivazioni contemporanee di qualità. Soci fondatori dell’associazione sono: Comune di Siena, Provincia di Siena e Associazione Jazzistica Senese. La Fondazione Siena Jazz è stata riconosciuta come Agenzia Formativa, accreditata dalla Regione Toscana, ed ha ottenuto nell’ottobre 2006 la certificazione del Sistema Qualità per l’attività di progettazione ed erogazione di servizi di formazione musicale, alta qualificazione professionale e master internazionali. Siena Jazz promuove il jazz italiano giovanile in Europa e nel mondo ed è tra i primi soci dell’International Association of Schools of Jazz, con sede in Olanda (The Hague), che comprende le più importanti scuole di jazz del mondo. Tra i prestigiosi musicisti che svolgono attività di docenza ci sono Claudio Fasoli, Franco d’Andrea, Eric Harland, Seamus Blake, Dave Douglas e Avishai Cohen. La Provincia di Siena partecipa con un proprio rappresentante alla conduzione della Fondazione Siena Jazz ed eroga un contributo ordinario annuale a fronte delle attività didattiche e concertistiche programmate.

Per saperne di più www.sienajazz.it

 

Fondazione Orchestra Regionale Toscana

Fondata nel 1980, l’Orchestra Regionale Toscana ha sede a Firenze e oggi è considerata una tra le migliori orchestre da camera in Italia. È formata da 45 musicisti, tutti professionisti eccellenti che sono stati applauditi nei più importanti teatri italiani come il Teatro alla Scala, l’Auditorium del Lingotto di Torino, l’Accademia di Santa Cecilia di Roma e nelle più importanti sale europee e d’oltreoceano, dall’Auditorio Nacional de Musica di Madrid alla Carnegie Hall di New York. Collabora con musicisti illustri: da Salvatore Accardo, Martha Argerich, Rudolf Barshai, Yuri Bashmet, Giorgio Battistelli, a Luciano Berio, Frans Brüggen, Myung-Whun Chung, Gianluigi Gelmetti, Daniel Harding, Eliahu Inbal, Yo-Yo Ma, Uto Ughi, Franco Battiato, Stefano Bollani. Incide per Emi, Ricordi, Agorà, Dreyfus. Il direttore artistico è il Maestro Giorgio Battistelli. La Provincia partecipa alla gestione della Fondazione con un proprio rappresentante.  

Per saperne di più  www.orchestradellatoscana.it

 

Istituzione Biblioteca Comunale degli Intronati di Siena

Nata nel 1758, quando l’arcidiacono Sallustio Bandini donò la sua libreria (all’epoca 2886 volumi) all’Università di Siena, la Biblioteca deve il nome di Intronati al ricordo dell’accademia letteraria che aveva occupato gli stessi locali dal 1722 al 1802. Nel 1959 venne creato un consorzio di gestione e nel 1996 la Biblioteca ritornò al Comune di Siena, di cui è attualmente un’istituzione. La Biblioteca degli Intronati vanta una collezione ricchissima di manoscritti e di opere a stampa di varie epoche. Dal 1999, ampliati e ristrutturati gli spazi, la Biblioteca ha aperto la nuova sezione periodici a scaffale aperto e nel 2001 la nuova sala di consultazione manoscritti e libri antichi, e nel 2006,  nei locali del Vicolo della Sapienza, la Biblioteca pubblica e la Biblioteca per bambini e ragazzi. In un’ottica multimediale è attivo il prestito di cd di musica classica e di dvd cinematografici. Inoltre è attivo un servizio del libro parlato per ipovedenti e non vedenti ed è disponibile una postazione di lavoro per disabili motori e visivi, oltre a servizi esterni quali il Bibliobus per asili nido e scuole dell’infanzia, e “Leggere in ospedale”, servizio di prestito in corsia presso l’ospedale di Siena Santa Maria alle Scotte. La Provincia dal 1996 è convenzionata con la Biblioteca per la partecipazione alla gestione ed eroga una quota annuale di cofinanziamento. 

Per saperne di più www.bibliotecasiena.it

 

Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano

Il Cantiere Internazionale d'Arte di Montepulciano nasce nel 1976 - ideatore e primo direttore artistico il Maestro Hans Werner Henze - come festival estivo annuale che dà largo spazio a giovani artisti, cantanti lirici, musicisti e compositori di tutto il mondo, e mette in scena spettacoli internazionali di altissima qualità. Un’esperienza basata sull’interazione tra artisti affermati e giovani talenti e sulla sensibilità per la formazione legata alle diverse professioni delle arti e dello spettacolo. Nel 2005 diventa Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano. L’edizione n.36 del 2011 ha offerto al pubblico, tra i numerosi spettacoli in cartellone, i concerti del Royal Northern College of Music Manchester diretto da Roland Böer, e, nel teatro Poliziano, le rappresentazioni di “Arianna a Nasso” di Richard Strauss e di “L’occasione fa l’uomo ladro” di Gioacchino Rossini. Il direttore artistico del Cantiere è il Maestro Detlev Glanert, il direttore musicale è il Maestro Roland Böer. La Provincia è ente socio della Fondazione.

Per saperne di più www.fondazionecantiere.it

 

Istituto Storico della Resistenza Senese

L’Istituto Storico della Resistenza Senese è nato negli anni Ottanta per mantenere viva la memoria dello straordinario periodo storico che, grazie al sacrificio di tanti combattenti in nome della libertà, ha suggerito i valori che stanno alla base della nostra Costituzione e ha creato i presupposti dello Stato democratico. L’Istituto mette a disposizione degli studiosi un imponente archivio di documenti cartacei e una ricca biblioteca, edita pubblicazioni, organizza iniziative pubbliche e svolge attività didattica nelle scuole di ogni ordine e grado. Tra le iniziative più importanti vi è l’inaugurazione, nel 2007, delle Stanze della Memoria, installazione multimediale collocata nella “Casermetta”, che fu sede della fascista guardia nazionale repubblicana e luogo di torture inflitte ai partigiani. Un museo che ripercorre la storia della città dall’inizio del Novecento, focalizzando i temi cruciali del nazifascismo e della Resistenza, fino alla Liberazione. La Provincia è ente socio dell’Istituto.

Per saperne di più www.stanzedellamemoria.it

 

La Giornata della Memoria

Con l’istituzione del Giorno della Memoria in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati italiani nei campi nazisti, dal 2000 la Regione Toscana, in collaborazione con le amministrazioni provinciali e con le Aziende per il Diritto allo Studio Universitario, organizza, con cadenza biennale, il "Treno della Memoria". Il viaggio-studio verso i luoghi di deportazione vede la partecipazione di centinaia di studenti degli istituti secondari superiori e delle università toscane insieme ai loro insegnanti, ai testimoni, a giornalisti e rappresentanti delle istituzioni, delle associazioni degli ex deportati e delle comunità ebraiche. La Provincia di Siena aderisce al progetto regionale del "Treno della Memoria" organizzando e sostenendo finanziariamente sia la partecipazione al viaggio-studio degli studenti, sia il percorso formativo degli insegnanti.

Per saperne di più http://www.regione.toscana.it/giornodellamemoria

Contenuto aggiornato al: 23/12/2011 10:24