Social

iten
  • 1.jpg
  • 2.jpg
  • 3.jpg
  • 4.jpg

Nasce Hermes, la nuova rete a banda ultralarga delle scuole della Provincia di Siena, realizzata dal Consorzio Terrecablate: una rete dedicata esclusivamente al servizio degli edifici scolastici, una nuova architettura di rete caratterizzata da una banda elevata (fino a 1 Gbps di banda Internet a disposizione di ogni scuola come evidenziato nell’immagine allegata) e simmetrica, ovvero con la stessa velocità in download e upload, caratteristica di fondamentale importanza per la didattica a distanza e non, in quanto permette alla scuola di creare autonomamente contenuti, servizi, applicazioni e non essere semplicemente una fruitrice passiva della rete.

Un lavoro iniziato la scorsa estate quando la Provincia di Siena, soprattutto in considerazione del particolare momento, ha chiesto al Consorzio Terrecablate di svolgere un’attività di censimento dello stato della connettività nelle scuole superiori e verificare la capacità dei collegamenti verso la rete Internet.

In realtà tutte le scuole erano già collegate alla rete del Consorzio Terrecablate con risorse proprietarie (rete privata prevalentemente in fibra ottica) e con una capacità dei collegamenti adeguata in condizioni di utilizzo normali. Ma l’ultimo anno non è stato molto ordinario e la pandemia ci ha mostrato quanto sia fondamentale l’interconnessione e la diffusione di collegamenti a banda ultralarga tra gli istituti scolastici, al fine di favorire i processi di innovazione digitale nella didattica e il raggiungimento degli obiettivi fissati nell’Agenda Digitale per l’istruzione. Fornire connettività ad alte prestazioni e servizi avanzati vuol dire dotare le scuole di un’autostrada telematica.

La Provincia ha dunque deciso di puntare su una riprogettazione globale della rete su scala provinciale. E’ nata così la nuova dorsale provinciale in fibra, una vera “autostrada” da 10 Gbps al servizio esclusivo di tutte le scuole, che ha permesso, a partire dai primi di novembre un incremento generale delle capacità dei collegamenti finali (con relativa sostituzione degli apparati di terminazione della rete in fibra ottica presso gli edifici scolastici).

La migrazione delle scuole sulla nuova rete è pressoché totale: le ultime sedi saranno attive nella nuova rete entro la fine dell’anno.

Le scuole che già da tempo utilizzano la nuova rete a banda ultra larga sono infatti :  a Siena Sarrocchi, Marconi, Monna Agnese di Siena , Galilei, Bandini, Buoninsegna, Caselli, Piccolomini; a Chiusi Einaudi; a Montepulciano Redi, Bellarmino, Licei Poliziani; a Chianciano Terme  Artusi; a Colle Valdelsa Volta, Ricasoli, S.Giovanni Bosco; a Montalcino Lambruschini e ad Abbadia San Salvatore Avogadro.

Grazie a questo progetto, quasi 12.000 studenti del territorio provinciale possono contare altissime prestazioni e giocare un ruolo attivo nella rete. Nascerà inoltre una “comunità telematica” delle scuole di Siena, con la possibilità di ospitare internamente servizi comuni e condivisi come le piattaforme di e-learnig, cloud storage, ecc