Social

iten
  • 1.jpg
  • 2.jpg
  • 3.jpg
  • 4.jpg

 La Protezione civile provinciale si prepara, in occasione della campagna di sensibilizzazione InSiema2022, all’esercitazione con simulazioni di diversi scenari di rischio per testare i piani di emergenza e mantenere un buon livello addestrativo fra i volontari stessi. Una tre giorni in corso a Poggibonsi, iniziata dal sistema di Protezione civile di Poggibonsi e che per sabato e domenica proseguirà con il sistema di protezione civile provinciale. I volontari impegnati nei diversi scenari saranno in tutto circa 150.

 

Il programma. Sabato 22 ottobre l’attivazione della colonna mobile provinciale è prevista alle 7 con l’inizio dell’allestimento del campo base di ammassamento presso l’ex Tribunale con montaggio di tende all’esterno del parcheggio e allestimento sala radio all’interno dello stabile. Saranno simulati i seguenti scenari: ricerca dispersi nella Scuola Vittorio Veneto, incidente aereo nell’Aviosuperficie di Staggia e assistenza agli automobilisti. Dalle ore 10 alle ore 11 chiusura di via Montegrappa.

 

Sabato pomeriggio sarà simulata la ricerca di dispersi in ambiente urbano, il recupero di beni artistici e culturali alla Magione, il controllo dei livelli dei fiumi e l’assistenza veterinaria al canile di Drove.

 

Sabato sera sarà simulato un incidente in piazza Stazione e il crollo parziale del sottopasso largo Gramsci. Nella mattina della domenica 23 ottobre verrà fatto un briefing per ogni scenario affrontato per evidenziare i problemi riscontrati. Seguirà la cerimonia di chiusura dalle 11 presso il campo base di via Volta con consegna di attestati a tutti i volontari e dei gadget ai partecipanti e pranzo conclusivo con le istituzioni presso la Misericordia.

 

Saranno presenti volontari di Afri, Fir Cb, Misericordie, Prociv, Pubbliche Assistenze, Vab, Racchetta, Anpana, Avioclub Chiusdino.