Social

iten
  • 1.jpg
  • 2.jpg
  • 3.jpg
  • 4.jpg

Si chiama “NO HATE. Azioni di contrasto all’hate speech” ed è il progetto di formazione e sensibilizzazione a cura di Arcigay Siena - Movimento Pansessuale che accende i riflettori sull’hate speech, il fenomeno dei discorsi d’odio in rete e sui social che colpisce in particolare le persone gay, lesbiche, bisessuali, transgender, intersex e asessuali.

A presentarlo in occasione della Giornata contro l’omo-lesbo-bi-trans-a-fobia sono la Provincia e i quattordici Comuni che hanno aderito alla Rete Re.A.Dy (Rete Nazionale delle Pubbliche Amministrazioni Anti Discriminazioni): Provincia di Siena, Comuni di Abbadia San Salvatore, Asciano, Castelnuovo Berardenga, Castiglione d’Orcia, Chiusi, Colle di Val d’Elsa, Montepulciano, Monteroni d’Arbia, Murlo, Pienza, Poggibonsi, San Gimignano, San Quirico d’Orcia e Torrita di Siena.

Il primo output del progetto è il cortometraggio “DIPENDE DA ME” diretto e interpretato dal Gruppo Giovani di Arcigay Siena - Movimento Pansessuale presentato oggi alla stampa e visibile qui: https://youtu.be/MSS1OyDvXG0

Nel video viene mostrato come agisce l’hate speech e quali conseguenze ha sulle vittime, offrendo però anche narrazioni alternative ad esso, attraverso il ricorso ad azioni accoglienti e l’uso di un linguaggio rispettoso. Nello specifico, vengono messe in scena situazioni “tipo” in cui sono presenti i discorsi d’odio con cui tutte le persone gay, lesbiche, bisessuali, trans* e asessuali hanno dovuto fare i conti almeno una volta nella vita. Subito dopo, le stesse scene vengono mostrate per come si sarebbero dovute svolgere in un mondo senza omofobia, lesbofobia, bifobia, transfobia e afobia.

Il messaggio che la campagna vuole dare è che si può scegliere di mettere al bando l’odio, tenerlo fuori dalla propria vita e dai propri discorsi e che la realizzazione di un mondo senza odio dipende da noi. Inoltre, saranno affissi nei Comuni della Rete i pannelli che contengono informazioni su che cosa sono l’omofobia, la lesbofobia, la bifobia, la transfobia e la afobia e saranno affissi i manifesti della campagna nazionale della Rete Ready “Blocca l’odio. Condividi il rispetto” sul tema del contrasto all’hate speech.

Per i mesi estivi, per raggiungere il più ampio numero di persone, è stato realizzato un calendario di eventi con una formula mista che prevede laboratori con esperti e presentazioni di libri su hate speech, cyberbullismo e revenge porn, relazioni e consenso, discriminazioni multiple (razzismo, abilismo, grassofobia, ageismo), linguaggio di genere e linguaggio ampio e rispettoso e a seguire spettacoli di danza, incursioni di teatro sociale, stand up comedy, letture di favole per bambini, giochi di ruolo ispirati ai temi oggetto dei laboratori. Tra gli appuntamenti da non perdere: la Compagnia Francesca Selva in scena con La Vertigine, Sabrina Russo con la stand-up comedy “Mi è successo il femminismo”, “Volere o violare?” il reading a cura di Atelier Vantaggio Donna e il match di improvvisazione teatrale su cyberbullismo e revenge porn a cura di Silvia Priscilla Bruni (Topi Dalmata) e Francesco Burroni (Ares Teatro). Tra i laboratori e le incursioni sono previsti momenti di socializzazione: aperitivi o cene sociali. Chiude il progetto “Testiamoci” la giornata di test rapidi, anonimi e gratuiti HIV e sifilide realizzata in collaborazione con i medici del Dipartimento di Malattie Infettive del Policlinico Le Scotte di Siena, il 1 dicembre.