Social

iten
  • 1.jpg
  • 2.jpg
  • 3.jpg
  • 4.jpg

Nell’ambito del cartellone “8 marzo: un anno di diritti”  la Provincia di Siena propone un nuovo appuntamento dal titolo IL BES -  BENESSERE EQUO E SOSTENIBILE: UN'ANALISI DI GENERE

L’iniziativa ha ad oggetto, appunto,  il Bes  - Benessere Equo e Sostenibile, secondo un’ottica di genere.

Anche quest’anno, infatti, la Provincia di Siena ha pubblicato “Il Benessere equo e sostenibile (BES) della Provincia di Siena” edizione 2021, realizzato nell’ambito del "Sistema informativo statistico del Bes delle province" e sviluppato grazie alla stretta collaborazione tra Cuspi (Coordinamento degli Uffici di Statistica delle Provincie Italiane) e Istat, con lo scopo di creare un Sistema Informativo Statistico per la misurazione del benessere equo e sostenibile, a supporto della programmazione strategica e operativa degli Enti di area vasta.

Il documento offre un quadro dei principali fenomeni economici, sociali e ambientali che caratterizzano il nostro Paese e la soprattutto nostra provincia.

Nel corso dell’iniziativa del prossimo 8 aprile andremo ad analizzare alcuni indicatori “di genere”, con l’idea e la convinzione che la parità di genere non può essere un semplice obiettivo politico o statistico: investe l’intera umanità, le relazioni tra uomini e donne, il rapporto con le future generazioni, le risorse economiche e la crescita demografica.

Partendo dal progetto Siena2030, con un focus sulle disuguaglianze di genere, ci addentreremo nei meandri di Agenda 2030, e in particolare del Goal 5 (Gender Equality) e della sua trasversalità. La revisione dell’Agenda2030 del 2020 ha infatti individuato 231 indicatori; tra questi, 81 indicatori sono misure statistiche che hanno impatto specifico sulle politiche di genere, di cui 14 riconducibili direttamente al Goal 5 dedicato alla parità di genere e, gli altri 67, distribuiti fra gli altri Goals, mettendo in evidenza l’interconnessione tra le questioni legate alle disuguaglianze di genere e i diversi domini quali, ad esempio, Salute e benessere (15 indicatori), Istruzione (10 indicatori), Pace e sicurezza (12 indicatori), ma anche Lavoro (8), Povertà (7), Malnutrizione e Agricoltura(5) e altri quali Acqua, Energia, Ricerca e Innovazione, Diseguaglianze, Città, Consumo e produzione sostenibili, Clima, Partnership.

Ci soffermeremo infine sul quadro conoscitivo per le agende locali di sviluppo sostenibile a partire dalle misure del BES a livello provinciale, andando ad analizzare nello specifico la disponibilità di misure in ottica di genere, fino a giungere a un quadro di tali misure nella nostra provincia senese.

 

 Obbligatoria la prenotazione sia per la partecipazione in sala che in modalità remota tramite il link  https://forms.gle/Pvc1ubfimWVX2Jx67.